Le mattonelle intelligenti di Veranu

Anche le mattonelle possono essere intelligenti conservando e trasformando l’energia cinetica prodotta dai passi in elettrica, permettendo così di ridurre le emissioni di CO2 che quotidianamente produciamo a nostra insaputa.

Come è possibile tutto ciò? Grazie a Veranu, startup innovativa che l’8 aprile ha vinto la prima edizione della Startup Battle organizzata da noi di Clhub iniziando il suo periodo di incubazione nei nostri uffici e portando avanti la parte business, legale e comunicativa fino ad arrivare alla costituzione dell’azienda.

L’idea di Veranu nasce nel 2012 dalla tesi di laurea specialistica in ingegneria elettronica di Alessio Calcagni, il CEO di Veranu, fino a diventare non solo una tecnologia da impiantare nelle mattonelle, ma anche uno stile di vita sostenibile energeticamente nel rispetto dell’ambiente.

Il team composto da Alessio Calcagni, Giorgio Leoni, Simone Mastrogiacomo, Giovanni Sanna e Damiano Congedo è un’idea che riguarda il modo di concepire il pavimento, non più visto come oggetto passivo, ma come strumento attivo in grado di generare energia pulita semplicemente camminandoci sopra.

Il tutto è possibile grazie a una tecnologia invisibile e totalmente integrata nel pavimento tradizionale, facile da installare e da gestire in caso di manutenzione.

Veranu: un passo dopo l’altro verso il rispetto dell’ambiente.

 

Scarica il comunicato stampa



Lascia un commento